All’età di 87 anni si è spento, nella sua casa di Milano, Mario Poltronieri: probabile che ai più giovani il nome non dirà granché, ma il giornalista è stato la vera voce della Formula 1 in Italia.



Poltronieri, che fu anche pilota (detenne a lungo alcuni record a Monza), cominciò a fare telecronache di baseball negli anni ’60. Dopo una lunga gavetta, l’assunzione in Rai e l’inizio di un’epopea: dal 1971 al 1994, ha raccontato con la sua sconfinata professionalità e calma oltre due decenni di corse sia di Formula 1 che di motociclismo (nel pieno dell’era Agostinelli). Nel paddock era ben voluto da tutti, nel corso degli anni era comunque restato in televisione, facendo da opinionista in diversi programmi dedicati ai motori. Resterà storica la sua “flemma” nel raccontare il mitico duello Villeneuve-Arnoux a Dijon, nel 1979.